Crecchio e il castello ducale De Riseis-D’Aragona

Crecchio è un comune italiano di 2 738 abitanti della provincia di Chieti in Abruzzo.

Il paese conserva l’aspetto di un piccolo borgo medievale dominato dal castello ducale, Il castello ducale De Riseis-D’Aragona ospita il Museo dell’Abruzzo bizantino e altomedievale, il castello è sito su di un colle tra i due fiumi Arielli e Rifago, inoltre è composto da quattro torri angolari che racchiudono altrettanti corpi di fabbrica.

La torre originaria di nord-est è la più grande di tutt’e quattro. Il 9 settembre 1943 ospitò la famiglia reale dei Savoia in fuga da Roma a Brindisi, dato che i duchi di Bovino, come dimostrano foto storiche all’interno del museo, erano assai legati a Vittorio Emanuele III. 

Mentre nel giugno successivo fu gravemente danneggiato dai bombardamenti.

Recentemente è stato restaurato.

Il territorio è prevalentemente composto da molteplici aziende agricole, la vocazione agricola del territorio è ulteriormente testimoniata dalla presenza di due aziende vinicole dove si producono i vini DOC d’Abruzzo (Montepulciano e Trebbiano), e quattro frantoi per la produzione di olio extravergine di prima qualità.

Il castello ducale De Riseis-D’Aragona è situato a Crecchio in provincia di Chieti, attualmente ospita il Museo dell’Abruzzo bizantino e altomedievale.

Crecchio ed il castello furono scenario di importanti eventi della storia d’Italia: nella loro fuga verso Brindisi, sostarono nel castello il re Vittorio Emanuele III, la Regina, il principe Umberto, Badoglio e l’intero Stato Maggiore.

Qui si decisero le sorti della Monarchia Sabauda.

Facebook Comments
Etichettato ,

Iscriviti alla nostra newsletter