IL PALIO DELLA RANA A FERMIGNANO NELLE MARCHE

OGGI I NOSTRI TOUR CI PORTANO NELL’ENTROTERRA MARCHIGIANO, NELLO SPLENDIDO BORGO DI FERMIGNANO IN PROVINCIA DI PESARO E URBINO SITUATO NELLA VALLATA DEL FIUME METAURO, TRA LA CITTA’ DI FOSSOMBRONE ED URBANIA. 

CITTA’ DI ORIGINE ROMANA, FERMIGNANO HA UN PICCOLO MA SIGNIFICATIVO CENTRO STORICO DOVE SI POSSONO AMMIRARE LE SUE ARCHITETTURE PIU’ BELLE; LA TORRE MEDIEVALE DELLE MILIZIE, IL BELLISSIMO PONTE A TRE ARCATE CHE ATTRAVERSA UNA SUGGESTIVA CASCATA, LA FONTANA MASCARON CHE UN TEMPO ERA UN ABBEVERATOIO E L’EX CARTIERA, IMPORTANTE INDUSTRIA CHE DISPONEVA DI UN IMPIANTO IDROELETTRICO. 

TRA LE TRADIZIONI PIU’ IMPORTANTI E ORIGINALI DELL’EPOCA RICONOSCIUTO ANCHE DALLA FEDERAZIONE ITALIANA GIOCHI STORICI TROVIAMO IL PALIO DELLA RANA, UN TORNEO STORICO CHE AFFONDA LE SUE RADICI IN UN PASSATO LONTANO; E PIU’ PRECISAMENTE NEL 1607, QUANDO IL CASTELLO DI FERMIGNANO OTTENNE DAL MUNICIPIO DI URBINO IL PERMESSO DI AUTOGOVERNARSI: FU COSI’CHE GLI ABITANTI FESTEGGIARONO L’EVENTO CON CANTI, BANCHETTI E GIOCHI. 

 RIEVOCAZIONE STORICA CHE VEDE SCENDERE IN PISTA SETTE CONTRADE E ALTRETTANTE CARRIOLE LUNGO UN PERCORSO DI GARA DI 170 METRI; PROTAGONISTE DELLA “DOMENICA IN ALBIS” QUELLA SUCCESSIVA ALLA PASQUA SONO PROPRIO LE RANE, CHE PER UN GIORNO ABBANDONANO IL LORO HABITAT NATURALE PER SALIRE A BORDO DI UNA CARRIOLA E CONDURRE ALLA VITTORIA LA PROPRIA CONTRADA. 

IL TROFEO E AMBITO E LE REGOLE SONO FERREE: E’ASSOLUTAMENTE VIETATO OSTACOLARE I CONCORRENTI AVVERSARI, OGNI CORRIDORE DEVE TRATTARE LA PROPRIA RANA COME SE FOSSE UNA BELLA SIGNORA E, QUALORA SALTASSE AL DI FUORI DELLA CARRIOLA, DEVE RACCOGLIERLA CON CURA E RIMETTERLA AL PROPRIO POSTO; IN PROSSIMITA’ DELL’ARRIVO, INFINE, OGNI CORRIDORE DEVE RIENTRARE NELLA CORSIA A LUI ASSEGNATA ALLA PARTENZA E TAGLIARE IL TRAGUARDO SPINGENDO LA CARRIOLA CON LA RANA ANCORA A BORDO. 

PER LA CONQUISTA DEL PALIO, INSOMMA, L’ABILITA’ DELLO “SCARIOLANTE” CHE INDOSSA UNA CASACCA CON I COLORI E GLI STEMMI DELLA PRORPIA CONTRADA E’ IMPORTANTE   ALMENO QUANTO L’IMPREVEDIBILE COMPORTAMENTO DEL BATRACE, CHE AL TERMINE DELLA MANIFESTAZIONE VIENE LIBERATO IN UN APPOSITO SPAZIO A LUI DESTINATO. 

Facebook Comments

Iscriviti alla nostra newsletter