La bellezza di san vito chietino in abruzzo

San Vito Chietino è un comune italiano di 5 320 abitanti della provincia di Chieti in Abruzzo.

Denominato originariamente solo San Vito, adottò nel 1863 l’aggiunta dell’aggettivo Chietino nel nome, riferito alla provincia di appartenenza.

La cittadina è una delle principali stazioni balneari della Costa dei Trabocchi. San Vito Chietino è collocata su uno sperone roccioso che raggiunge i 122 m.s.l.m. che si allunga fino al mare, godendo di un paesaggio aperto sull’Adriatico e sul tratto di costa compreso fra Ortona a Vasto, in cui sono visibili alcuni trabocchi, da cui tale litorale prende nome.

Verso l’interno sono distinguibili la Majella, massiccio situato a poche decine di chilometri dal centro abitato e, più in lontananza, il Gran Sasso d’Italia. Confina a settentrione con il comune di Ortona, ad Occidente con i comuni di Frisa, Lanciano e Treglio, a meridione con il comune di Rocca San Giovanni e ad Oriente con il mar Adriatico, dove, a breve distanza da San Vito, ha sbocco il fiume Feltrino.

I trabocchi sono antiche macchine da pesca che si trovano in tutto il litorale abruzzese e furono inventati nel XVIII secolo da famiglie ebree di pescatori, sulla costa di San Vito.

Il trabocco più antico è infatti quello di Punta Turchino, descritto anche da D’Annunzio in uno dei suoi più celebri romanzi, Il trionfo della morte (1894), oggi i trabocchi sono stati ricostruiti ed ampliati rispetto ai precedenti originali, ma non sono più funzionali al loro scopo precipuo, ovvero quello della pesca.

Nell’economia della cittadina occupa un posto di assoluto rilievo il turismo, sia balneare, sia culturale, sviluppatosi quest’ultimo grazie alla presenza dei Trabocchi, dell’Eremo dannunziano, dei tanti edifici civili e religiosi di pregio che danno lustro al centro storico, della vicina Abbazia di San Giovanni in Venere, che seppur situata nel territorio comunale di Fossacesia è facilmente raggiungibile in tempi brevi da San Vito Chietino.

Facebook Comments

Iscriviti alla nostra newsletter